giovedì 5 luglio 2012

Durata di biodegradabilità dei rifiuti in mare


Durata di biodegradabilità dei rifiuti in mare

Sai quanto impiegano i rifiuti a decomporsi per opera di batteri e microorganismi? Ecco qui di seguito alcuni esempi:



  • Fazzoletto di carta:4 settimane
  • Sigaretta senza filtro: 3 mesi
  • Sigaretta col filtro: 1/3 anni
  • Scatola di cartone: 3/6 mesi
  • Guanti di cotone: 3/6 mesi
  • Fiammifero: 6 mesi
  • Stoffa di lana: 8/10 mesi
  • Rivista patinata: 8/10 mesi
  • Sughero: 1/3 anni
  • Legno: 3 anni
  • Chewing gum: 5 anni
  • Lattina in alluminio: 10 anni
  • Plastica: 100 anni
  • Accendino: 100 anni
  • Tessuto sintetico: 500 anni
  • Sacchetto di plastica: 500 anni
  • Polistirolo: 1000 anni
  • Vetro: indeterminato

www.ilbilancionato.blogspot.com

mercoledì 4 luglio 2012

DIVENTA SOCIO MILLENNIUM WWF OGGI! PERCHÉ "GRANDI" SI DIVENTA

Il Millennium Club è il cuore del WWF. Meno di 1 euro al giorno ... in difesa degli ultimi, per essere i primi a salvarli. 



Risorsa fondamentale per realizzare i progetti più complessi per la difesa e la tutela della biodiversità, il Socio Millennium è un vero e proprio partner dell'Associazione nelle sfide più difficili che ci troviamo ad affrontare giorno per giorno.

Il Millennium Club oltre ad avere una Segreteria dedicata (Tel 0684497399, millenniumclub@wwf.it), riserva ai propri Soci, in via del tutto esclusiva, la possibilità di partecipare a moltissime iniziative dell'Associazione. Con la tua Tessera personale puoi entrare gratuitamente nelle oltre 100 Oasi, riceve la rivista il Panda, la Newsletter WWF, aggiornamenti sullo stato di salute del pianeta e i nostri progetti e l'adesivo ufficiale del Club

L'anno scorso grazie ai Grandi Donatori il WWF ha realizzato materiali didattici per 12.500 bambini delle province di Milano e Varese, ristrutturato uno stabile al Centro di Recupero Animali Selvatici di Vanzago per migliorare la capacità di ricoveri, ha creato un meraviglioso Orto Botanico con stagno di acqua dolce nell'Oasi di Orbetello, ha istituito una nuova Oasi, il bosco di Marzagaglia in Puglia, minacciato dalla costruzione di una discarica, da incendi, bracconaggio e che rischiava di scomparire per sempre.

Quest'anno c'è un importante progetto che il WWF vuole realizzare: "Le Cesine". Occorre avviare numerosi interventi, sempre concreti, e per farlo il WWF ha bisogno del tuo sostegno, perchè Grandi si diventa.

Puoi scegliere di contribuire:

- all'acquisto di un uliveto
- all'acquisizione di un'area a macchia mediterranea
- alla riqualificazione e fruizione sostenibile della spiaggia
- all'adeguamento dell'antica Masseria.

Diventa anche tu Socio Millennium entro il 31 luglio 2012 e riceverai il kit "SPECIALE OASI". Un modo per ringraziarti del tuo generoso gesto nei confronti della natura e conoscere meglio questi luoghi straordinari che sono le Oasi WWF.

mercoledì 6 giugno 2012

Adotta un Lupo col WWF


Adotta un Lupo, ora!
OGNI ANNO MUOIONO CIRCA 100 LUPI, AIUTACI A SALVARLI




40 anni fa il WWF per la prima volta in Italia lanciò l’allarme su questa specie che rischiava l’estinzione: nella nostra penisola sopravvivevano poche centinaia di lupi. Odiati, perseguitati, massacrati con ogni mezzo da cacciatori, pastori e allevatori.

Con l’Operazione San Francesco (1972) il WWF assieme al Parco Nazionale d’Abruzzo, diede coraggiosamente l’avvio al primo, serio, progetto per la conservazione del lupo nel nostro Paese.

Cosa fa il WWF in concreto per garantire un futuro al lupo?
Si batte con ogni mezzo possibile contro la crudele pratica del bracconaggio, contro lacci, fucile e bocconi avvelenati.
Si prende cura, nei Centri di Recupero per Animali Selvatici, di quei lupi e cuccioli feriti dai bracconieri, trovati in difficoltà o investiti sulle strade. Con la speranza, una volta guariti, di poterli liberare in natura.
Si impegna ad aumentare la sorveglianza dei luoghi dove più è frequente la presenza del lupo, lavorando per favorire una più pacifica convivenza fra le popolazioni locali ed il leggendario predatore. Perché il lupo venga considerato non un nemico da combattere, ma una preziosa ricchezza per le nostre montagne.

Nonostante tutti i nostri sforzi, centinaia di lupi sono vittime del bracconaggio, per proteggere il lupo, il WWF ha bisogno dell’aiuto di tutti noi!

Cosa puoi fare?
  • Adotta una specie: ce n'è per tutte le tasche e potrai ricevere un bellissimo kit adozione;
  • Pubblica un banner sul tuo sito;
Per maggiori info visita il Sito

Aiutiamo il WWF a garantire un futuro a tante specie a rischio di estinzione: adotta una specie ora. Grazie a te il WWF potrà fornire un aiuto concreto al lupo che rischia di scomparire per sempre dalla nostra terra.

domenica 15 aprile 2012

Fatti capire dal tuo cane

Sei certo che il tuo cane ti capisca? A volte usiamo gesti suoni e parole con l'intenzione di trasmettere segnali chiari al nostro amico a 4 zampe, ma non sempre lui li interpreta come noi vorremmo e questo non è certo per colpa sua, quanto piuttosto nostra che non sappiamo comunicare con lui!
Gli animali decodificano ogni cosa di ciò che li circonda, dalla voce del padrone ai suoi gesti e movimenti.


Riportiamo qui di seguito alcuni comportamenti e come vengono interpretati dagli animali:


ANDATURA:

  • TU: Avanzi con andatura regolare
    • LUI CAPISCE: Sicurezza, dominanza
  • TU: Ti muovi velocemente verso di lui
    • LUI CAPISCE: Minaccia 
BOCCA:
  • TU: Labbra in avanti (stupore/broncio)
    • LUI CAPISCE: Aggressività
  • TU: Leccarsi le labbra
    • LUI CAPISCE: Pacificazione
  • TU: Sbadiglio
    • LUI CAPISCE: Stress, pacificazione
  • TU: Sorriso
    • LUI CAPISCE: Sottomissione, aggressività
CONTATTO:
  • TU: Carezze rapide e pacche
    • LUI CAPISCE: Aumentano l'eccitazione
  • TU: Carezze su testa e parte alta del tronco
    • LUI CAPISCE: Dominanza
  • TU: Carezze su petto, gola, pancia e orecchie
    • LUI CAPISCE: Affetto, rassicurazione
  • TU: Lunghe carezze lente sul fianco
    • LUI CAPISCE: Effetto calmante
GESTIONE DELLO SPAZIO
  • TU: Aumentare le distanze, allontanarsi
    • LUI CAPISCE: Allentare la pressione
  • TU: Diminuire la distanza, avvicinarsi
    • LUI CAPISCE: Aumentare la pressione
  • TU: Spostare il cane con un ginocchio
    • LUI CAPISCE: Farsi lasciare strada
INVITO
  • TU: Inchinarsi
    • LUI CAPISCE: Invito al gioco
POSTURA
  • TU: Accovacciarsi, abbassarsi
    • LUI CAPISCE: Amicizia, pacificazione
  • TU: Testa inclinata da un lato
    • LUI CAPISCE: Rilassatezza
SGUARDO
  • TU: Sgranare gli occhi
    • LUI CAPISCE: Ira, dominanza
  • TU: Sguardo fisso negli occhi
    • LUI CAPISCE: Sfida, dominanza
SUONI
  • TU: Timbro basso
    • LUI CAPISCE: Aggressività, dominanza
  • TU: Un lungo suono
    • LUI CAPISCE: Placa l'eccitazione
  • TU: Un solo suono secco
    • LUI CAPISCE: Inibisce l'azione

Fonte: Natural Style

www.zorroepulce.blogspot.com

giovedì 22 marzo 2012

15 buoni propositi per risparmiare acqua e non solo ...

Sai per esempio che un lavandino che perde in un anno spreca ben 4800 litri di acqua?
Questi semplici consigli raccolti dal sito www.chiudilrubinetto.it consentono di risparmiare acqua ed elettricità salvaguardando l'ambiente, ma anche il portafoglio .... e di questi tempi ....

  1. Chiudi il rubinetto quando ti lavi i denti e le mani, risparmierai fino a 4 litri di acqua ogni volta;
  2. Preferisci la doccia al bagno, risparmierai ogni volta circa 50 litri di acqua. Per riempire una vasca da bagno occorrono, infatti, circa 100 litri di acqua;
  3. Installa un doppio pulsante di scarico per diminuire il getto dell'acqua, risparmierai 10 litri ogni volta. Il 30% del consumo idrico di un'abitazione è dovuto proprio al WC;
  4. Raccogli l'acqua piovana e utilizzala per innaffiare;
  5. Utilizza i riduttori di flusso sui rubinetti, risparmierai fino al 50% del consumo di acqua;
  6. Fatti la barba in modo ecologico: riempi il lavabo a metà in modo da non usare l'acqua corrente, risparmierai circa 25 litri d'acqua per volta;
  7. Chiudi il rubinetto quandoti lavi i capelli;
  8. Usa sempre la lavatrice e la lavastoviglie a pieno carico, risparmierai non solo acqua ma anche energia elettrica;
  9. Usa l'acqua già utilizzata per lavare frutta e verdura anche per innaffiare le piante;
  10. Evita l'uso del trita-rifiuti o dissipatore da lavello: le particelle, anche se "organiche" possono sedimentare e ostruire le tubazioni;
  11. Fai la spesa "alla spina": Sempre più negozi si stanno attrezzando con distributori di prodotti sfusi come latte, acqua, vino, pasta detersivi ecc...., l'imballo si sa, inquina e costa!
  12. Ripara il lavandino che perde: 1 goccia al secondo, sono 60 gocce ogni minuto equivalgono a 13 litri ogni giorno, cioè 400 litri in un mese che in un anno diventano ben 4800!
  13. Lascia  casa la macchina almeno un giorno alla settimana;
  14. Usa contenitori di vetro per conservare i cibi anziché l'alluminio: anche se è riciclabile è pur sempre un rifiuto;
  15. Usa e getta? No grazie: pensa sempre che ogni oggetto che usi diventerà un rifiuto.

22 Marzo 2012: Giornata mondiale dell'ACQUA


mercoledì 14 marzo 2012

Il 31 Marzo torna L'Ora della Terra" il più grande evento globale del WWF ... Non puoi mancare

L'Ora della Terra
UN MOVIMENTO GLOBALE PER LA SOSTENIBILITA' DEL NOSTRO PIANETA
Per un'ora tutto si spegnerà: città, monumenti, abitazioni

Immagine in linea 1

L’Ora della Terra (Earth Hour) è il grande evento globale WWF per il clima che si terrà il prossimo 31 marzo dalle 20.30 alle 21.30 che prende spunto dal gesto simbolico di spegnere le luci di monumenti e luoghi simbolo per dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico. Un'iniziativa che nasce da un'idea, diventa simbolo e si trasforma in movimento che coinvolge sempre più cittadini, istituzioni e imprese a intraprendere azioni concrete per ridurre la propria impronta sul pianeta. Dopo la prima edizione 2007, la ‘ola’ di buio si è diffusa in ogni angolo del pianeta e nel 2011 è letteralmente esplosa, complice il tam-tam su web e social media.

Ogni persona può produrre un cambiamento: Tu puoi fare il cambiamento perchè hai il potere di realizzarlo!
Partita da un singolo Paese, l'Ora della Terra si è diffusa in pochissimo tempo in ogni angolo del mondo coinvolgendo circa 2 miliardi di persone, 5251 città e centinaia di imprese e organizzazioni in 135 Nazioni che si sono mobilitate spontaneamente per aderire a una causa che riguarda ognuno di noi. Ma siamo solo all'inizio: se si può fare questo, immagina cosa possiamo ottenere!

Aderisci a l'Ora della Terra e... Passaparola!!!

Come?

- Spegnere le luci per un'ora è già un ottimo inizio
- Segui l'evento su twitter twitter.com/wwfitalia #earthhour
- Spargi la voce: dillo ai tuoi amici, alla tua famiglia, ai colleghi di lavoro
- Partecipa agli Eventi di piazza dell'Ora della Terra
- Scarica il logo dell'evento utilizzalo come immagine di profilo su Facebook
- Inserisci il Banner Earth Hour nel tuo Blog (Formato 728x90Formato 300x250).
- Utilizza e diffondi la Locandina Earth Hour.
- Diventa fan di Earth Hour Italia su Facebook
- Segui L'Ora della Terra e diventane Promotore.

Il futuro del Nostro Pianeta dipende anche da Te. Cambia Tu e ispira al cambiamento chi ti è vicino!



Per maggiori info ... www.wwf.it/oradellaterra

sabato 10 marzo 2012

A Pasqua dona le uova LAV

A Pasqua dona le uova della LAV e non solo ai piccolini, ma anche ai grandi! Con un unico gesto farai felice un palato goloso e sosterrai la LAV nella lotta contro la sperimentazione animale.
Nei weekend del 17-18 e del 24-25 Marzo 2012 sarà possibile acquistare le uova di cioccolato equosolidale LAV in centinaia di piazze italiane.
Ogni anno oltre 900.000 animali vengono uccisi nei laboratori italiani, 12.000.000 quelli assassinati nell'Unione Europea. Numeri esorbitanti che fanno accapponare la pelle se si pensa alle torture che devono subire, senza essere minimamente sedati, prima di morire.
Una ricerca senza dolore, che non coinvolga gli animali è un obiettivo da realizzare. Sempre più persone si uniscono alla causa delle associazioni animaliste contro la vivisezione, firmando le petizioni, facendo attenzione acquistando solo prodotti non testati su animali e, naturalmente, sostenendole economicamente. Un piccolo aiuto da parte di tutti crea una forza enorme contro le inutili e terrificanti crudeltà compiute dalle case farmaceutiche e non solo.

Per maggiori info ... www.lav.it
Consulta l'elenco sempre aggiornato delle aziende di cosmetici che non testano i loro prodotti sugli animali


AIUTIAMO LA LAV ... 
A PASQUA ACQUISTA LE UOVA DI CIOCCOLATO EQUOSOLIDALE LAV


venerdì 9 marzo 2012

GLI ANIMALI NON SONO UN LUSSO

Le associazioni animaliste ENPA, LAIDAA, LAV, LNDC eOIPA si sono unite contro l'introduzione nel redditometro delle spese veterinarie e hanno inviato una lettera congiunta al Presidente del Consiglio Mario Monti, al Ministro della Salute Balduzzi e al Sottosegretario alla Salute Cardinale sollecitando il loro intervento affinché le spese veterinarie siano tolte dal redditometro.
Come riconosciuto dal Trattato di Lisbona dell'Unione Europea e dal Codice Deontologico dei medici Veterinari, gli animali sono esseri senzienti NON beni di lusso, e come tali hanno diritto alla tutela del loro benessere e della loro salute.
Un intervento del genere aumenterebbe il numero di animali da compagnia non vaccinati e, tenendo presente che la maggior parte dei vaccini che vengono somministrati ai nostri amici pelosi sono per tutelare noi umani, ciò si ripercuoterebbe anche sulla salute di adulti e bambini. Diminuirebbero le adozioni, e la cosa più riprovevole è che questo provvedimento non farebbe che aumentare il randagismo, vanificando tutti gli sforzi che da anni si compiono per contrastarlo.
Come si può pensare che un animale sia un bene di lusso?
E' stato constatato che gli animali da compagnia favoriscono anche il nostro benessere fisico e psicologico, basta pensare alla pet-terapy, e la salute non è un lusso.
Questo provvedimento andrebbe contro ciò che un paese civile ed evoluto dovrebbe non solo professare, come le varie campagne ministeriali contro l'abbandono, ma anche incentivarne l'adozione agevolando chi decide di togliere un cane dalla strada o dal canile o gattile che sia, per esempio aumentando la soglia della detraibilità delle spese veterinarie, incoraggiando l'istituzione di ambulatori a costo ridotto e diminuendo l'Iva (ora al 21%) su cibo e spese veterinarie.

“Da non trascurare - affermano le associazioni - anche come, molto spesso, chi vive con un cane o un gatto debba già sostenere dei sacrifici per provvedere alle sue cure e per poter affrontare le spese veterinarie - e proseguono - Garantire cure veterinarie e interventi di prevenzione quali vaccinazioni e sterilizzazione, costa spesso grande fatica. Assicurare ciò non è né può certamente essere sintomo di ricchezza, bensì di attenzione, civiltà e, come nel caso della sterilizzazione, anche di scelta consapevole e volontà di dare un contributo concreto alla lotta al randagismo, contributo che peraltro fa risparmiare molto alla collettività.”



♥ A...Mici Per la Pelle ♥
www.zorroepulce.blogspot.com

giovedì 8 marzo 2012

8 Marzo ... Auguri a tutte le DONNE!

Buon 8 marzo a tutte le Donne .... ma anche 9, 10, 11 ... 6 Giugno, 15 luglio, 20 settembre, 10 ottobre, 30 Dicembre .... Che ogni giorno sia zeppo di amore e rispetto per tutte le Donne ...

AUGURI A TUTTE LE DONNE DEL MONDO
Un mare di auguri da A...Mici per la pelle
www.zorroepulce.blogspot.com

mercoledì 7 marzo 2012

Come evitare che il gatto si mangi le piante?

Che i gatti amino mangiare l'erba è noto. Meno noto è il motivo per cui lo fanno - ancora nessuno è stato in grado di intervistare un gatto ;) - Si suppone comunque che sia per le fibre presenti in essa e probabilmente anche per il suo sapore.
Pulce che fa la guardia al bonsai
Resta comunque il fatto che il gatto non sia solo attratto dall'erba, ma anche dalle piante. Come si può fare per evitare che il nostro amico peloso ne fagociti in continuazione?
Ecco alcuno rimedi:

  • Mettere a disposizione del gatto un vaso con erba gatta da masticare;
  • Spruzzare sulle piante del succo di limone diluito con acqua (i gatti non amano il succo di limone)
  • Mettere ghiaia nel vaso oppure filo di ferro o una rete per evitare che il gatto scavi la terra. 
Se comunque il gatto dopo aver mangiato qualche pianta presenta vomito, eccessiva salivazione, abbattimento o sintomi più gravi, consultate il vostro veterinario di fiducia e comunicagli quale tipo di pianta ha ingurgitato il gatto e in quale quantità.
L'elenco delle piante tossiche e nocive per i gatti è veramente molto corposo. Consulta l'elenco, ma senza allarmismi, ogni pianta ha un livello di tossicità diverso, nel dubbio, quindi, chiama il veterinario!

♥ A...Mici per la pelle ♥
www.zorroepulce.blogspot.com

martedì 6 marzo 2012

Elenco di alcune piante velenose e tossiche per i gatti


Moltissime piante sia da esterno che da appartamento, anche se sembrano innocue, sono in realtà pericolose per i gatti.
I sintomi più comuni sono:

  • Vomito
  • Eccessiva salivazione
  • Abbattimento
ma possono provocare tantissimi altri sintomi più o meno pericolosi. In ogni caso vi consigliamo di consultare immediatamente il vostro veterinario di fiducia e comunicarli il tipo di pianta che ha ingerito e la quantità.

Riportiamo qui di seguito l'elenco di alcune piante tossiche e velenose per i nostri A...Mici. Considerato il fatto che ogni pianta ha un livello di tossicità diverso, vi consigliamo di consultarlo senza eccessivi allarmismi.



domenica 4 marzo 2012

Poesia: Il Gatto di Charles Baudelaire


Su, mio bel gatto, vienimi nel cuore innamorato;
trattieni gli artigli,
lascia ch'io mi sprofondi nei begli occhi striati
d'agata e di metallo.

Quando la mano si sofferma a carezzar la testa
e il dorso elastico,
e s'inebria di piacere nel toccar con le dita
quel corpo elettrico,

in mente mi viene la mia donna. Come il tuo sguardo
il suo, amabile animale,
freddo e profondo, punta a ferire come un dardo,

e un profumo sottile,
rischioso, dalla testa ai piedi gira tutt'intorno
a quel suo corpo bruno.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Video Gatti matti e Gatti divertenti

Loading...